Marcello Simoncini

La famiglia Simoncini, discendente dallo scultore Francesco Simoncini (Parma 1686 – Firenze 1753), trae le proprie origini dall’ ambiente artistico-artigianale della Firenze rinascimentale, dove i Simoncini godevano reputazione di maestri scultori artigiani e maestri fonditori. Per generazioni intere la famiglia Simoncini ha mantenuto vive le migliori tradizioni artistiche toscane tramandando di padre in figlio la propria attività.

In epoca recente Nello Simoncini (Volterra 1906-1937) è stato scultore a Volterra, dove, nella sua bottega ha insegnato scultura, trasmettendo al figlio Marcello Simoncini le proprie esperienze, che hanno consentito a quest’ultimo di esprimersi in un linguaggio formato dalle diverse eredità della tradizione secolare ed in particolare attraverso l’elemento scultoreo etrusco da lui completamente assorbito, riponderato e restituito di nuova presenza nel contesto di una moderna contemporaneità.

Lo scultore Marcello Simoncini, nato a Volterra nel 1930 e diplomatosi all’Istituto d’Arte della stessa città, è continuatore della migliore tradizione artistica toscana, presente nella famiglia Simoncini da secoli e trasmessa di generazione in generazione.

Marcello Simoncini si è formato alla bottega del padre Nello Simoncini, che teneva scuola di scultura nel suo studio in Volterra.

La tradizione artistica della famiglia Simoncini è quella della città di Volterra e della Toscana; una tradizione rigorosa, lucida, pregnante, che risale alle lontane origini della scultura etrusca prima e rinascimentale poi, per giungere fino ad oggi attraverso generazioni di scultori che si sono tramandati l’arte di padre in figlio.

Marcello Simoncini si esprime in un linguaggio composto dalle diverse eredità della tradizione secolare ed in particolare attraverso l’elemento scultoreo etrusco da lui completamente assorbito. Il bronzo con il quale l’artista si esprime, ed una saggia ed ormai rara manualità, fanno della sua produzione un “insieme” che dalla etrusca capitale di Volterra ha raggiunto le capitali dell’arte contemporanea.

 

 

MOSTRE

Rassegna dell’alabastro Volterra 1960
Mostra d’arte Portoferraio 1970
Rassegna d’Arte Volterra 1974
Scultura monumentale Volterra 1978
International Fair New York 1989
Chess sets New York 1989
Artexpo New York 1990
Abitare il Tempo
– il grande sonno
– progetti e territori
Verona 1990
Future Immage Point Genova 1990
La seduzione dell’arte Roma 1990
Straordinario
– oggetti e progetti per collezioni future
Firenze 1992
The Italian art of living New York 1992
Mostra Internazionale Firenze 1992
Museo del design Gallarate 1992

MOSTRE PERSONALI

Galleria Giles-Columbus New York 1989
Galleria Gagliardi San Gimignano 1990
Galleria Atrium Monterotondo 1992
Galleria Centrale Volterra 1994

COLLABORAZIONI

Fonderia Controzzi Volterra 1946
Ditta S.A.L.P.A. Volterra 1953
Museo Guarnacci
– Riproduce Efebo etrusco
Volterra 1960
Galleria Daniele da Volterra Volterra 1969
Fondarte
opera per S. Dalì
Bologna 1975
Galleria Gimar Firenze 1976
Gallerie Coop. Artieri Volterra 1987
Metropolitan Museum of art
– Ricerche etrusche
New York 1988
Galleria A. L. I. Volterra 1989
ZDF Tedesca
L’Arte a Volterra
Volterra 1990
Gallerie Blanch Cristal Barcellona 1990
Istituto Statale d’Arte
Premio Linee di Ricerca e Progettazione
Volterra 1990
Studio Arch. Scacchetti Milano 1990
Studio Arch. Micheli Firenze 1990
Studio Arch. Renzi Firenze 1990
Galleria Magenta
– Ricerca Etrusca
Magenta 1991
© Paolo Simoncini, MARIO MEOZZI
Marcello Simoncini, in “Marcello Simoncini Scultore” opuscolo