Omaggio alla Primavera

L’Omaggio alla Primavera ha origini antichissime, rifacendosi addirittura ad un rito pagano quando, in occasione dell’equinozio di primavera, il popolo volterrano festeggiava il passaggio dal buio alla luce rendendo omaggio al risveglio della natura dalla lunga pausa invernale mediante l’abbellimento della città con ghirlande di fiori primaverili. Anche nel medioevo si è tramandata questa tradizione e pare che in occasione del “majo di primavera” il popolo si radunasse in Piazza Maggiore di buon ora e svegliasse i Priori offrendo loro fiori e spettacoli in segno di festa per l’arrivo della primavera. Nel contesto ovviamente non potevano mancare gli sbandieratori che davano vita a caroselli di bandiere nella piazza e per le vie cittadine.

Si festeggia tutt’ora.

Con l’Omaggio di Primavera, il Gruppo Storico Sbandieratori, il Lunedì di Pasqua di tutti gli anni, intende offrire ai numerosi turisti che nel periodo pasquale affollano la città la rievocazione di questo antico rito pagano, con una nota di folclore e di allegria.

La manifestazione si svolge al mattino: alle 11,15 il Corteo Storico, composto da una cinquantina di figuranti in costumi medievali, si muove dalla Porta a Selci e, percorrendo tutto il centro storico, arriva in Piazza dei Priori dove dà vita al carosello di bandiere. Numerose coreografie accompagnano l’esibizione degli sbandieratori, alcune delle quali si rifanno a fatti storici avvenuti nella Volterra medievale e rinascimentale.

Termina alle ore 13.30.

Fonte – http://www.sbandieratorivolterra.it/