Not Available
Today's work schedule is not available
  • Monday

    By appointment only

  • Tuesday

    N/A

  • Wednesday

    N/A

  • Thursday

    N/A

  • Friday

    N/A

  • Saturday

    N/A

  • Sunday

    N/A

  • 27 Febbraio, 2020 19:50 local time

Alloggi condivisi

La reception, dove l'Albergo Diffuso ha inizio

Vivere la vita di una città e sentirsi parte di essa è possibile, a Volterra è già realtà ed è sostenuta dalla filosofia alla base del modello turistico dell’Albergo Diffuso. Un modello di sviluppo del territorio che inserisce le strutture ricettive all’interno di un centro abitato.

L’Albergo Diffuso a Volterra funziona sommariamente così: anziché integrare camere ed appartamenti in un unico grande edificio, gli alloggi sono sparsi in diverse strutture dislocate su tutto il centro storico della città. Nelle diverse abitazioni, i servizi offerti sono gli stessi degli alberghi, ma l’aria che si respira è totalmente diversa. È pulita, sa di natura, di vita a contatto diretto con chi nella nostra città ci vive da sempre.

Gli edifici dell’Albergo Diffuso sono generalmente stabili antichi e di pregio ristrutturati e ammobiliati con tutti i comfort; l’impatto sull’ambiente è bassissimo: non si costruisce nulla di nuovo, si restaura ciò che già esiste senza usare altro cemento.

L’Albergo Diffuso è, in sostanza, un modello di accoglienza che rispetta l’ambiente e l’identità culturale dei luoghi, utilizzando e valorizzando il patrimonio edilizio esistente.

Insieme ai comfort della normale abitazione, qui puoi avere la colazione in camera o un originale servizio di ristorazione; puoi usufruire del servizio di concierge, il cambio di biancheria da bagno o da camera, oppure puoi sfruttare pacchetti eco-friendly: passeggiate a cavallo, corse in bici, esplorazioni con guide ambientali e quant'altro. Insomma, hai tutti i servizi possibili di un comune albergo, però con il piacere di alloggiare in case e camere diversificate, che distano a pochi metri da questo stabile nel quale è situato la reception.

In ogni albergo che si rispetti, diffuso o meno, la reception non può mancare. E' il luogo dove gli ospiti arrivano, ritirano le chiavi e possono trovare assistenza per il loro soggiorno. Si occupano di dare il benvenuto in città, presentano le attività e i principali punti di interesse. Lavorano front e back office, effettuano le corrette registrazioni ed accompagnano gli ospiti negli appartamenti.

Imprenditoria

L'esperienza di Enrico in un intervista

Enrico e la sua azienda portano a nuova vita case e appartamenti e li mettono a reddito nel circuito turistico degli affitti brevi. Promuovono investimenti immobiliari e garantiscono assistenza e prospettive di rientro economico ai proprietari affittuari.

L'obiettivo generale è senz'altro quello di raggiungere un alto numero di prenotazioni degli immobili affiliati all'Albergo Diffuso. Per ottenere tali risultati si preoccupano di ricercare abitazioni che risulteranno poi, anche con un leggero investimento, essere perfettamente accoglienti; si assicurano che siano presenti arredi in buono stato e che rappresentino le tradizioni ed il territorio di appartenenza.

Sono esperti in indagini di mercato attraverso le quali riescono a definire un minimo ed un massimo di prezzi ideale per ogni appartamento. Impostano prezzi speciali per le festività e per weekend, prezzi settimanali e mensili. Rispettano gli alti e bassi tipici delle stagioni, alzano i prezzi quando c’è più domanda e li abbassano in periodi di bassa stagione.

> Scopri come funziona l'attività di Enrico

Qualità biologica

Non solo reception, ma anche ristorante... a peso

Se c'è un servizio che i clienti possono usufruire è quello del Life Bistrot. Life Bistrot si trova negli spazi della reception ed è un progetto innovativo che unisce il sistema del “si paga sul peso di ciò che si mangia” alla qualità biologica e filiera controllata. Si tratta di un ristorante – fast food dove poter mangiare sano, godere dell’atmosfera urban chic proprio nel centro di Volterra, senza rinunciare a un pranzo sano come lo faremmo a casa, ma rivisitato in chiave moderna.

Da Life Bistrot, quindi, puoi assaporare cibo di qualità nella quantità desiderata e grazie a questa soluzione si riesce a fondere una clientela ricercata con una location al centro della movida volterrana, garantendo agli avventori pietanze selezionate servite, appunto, a peso.

Il locale si offre a buffet o, meglio, espone al tuo servizio una “food boat”: una trentina di piatti tra caldi e freddi, che variano a seconda delle stagioni e sono ispirati alle cucine nostrane, espressamente delle nostre tradizioni culinarie.

Qualità biologica

Non solo reception, ma anche ristorante... a peso

Se c'è un servizio che i clienti possono usufruire è quello del Life Bistrot. Life Bistrot si trova negli spazi della reception ed è un progetto innovativo che unisce il sistema del “si paga sul peso di ciò che si mangia” alla qualità biologica e filiera controllata. Si tratta di un ristorante – fast food dove poter mangiare sano, godere dell’atmosfera urban chic proprio nel centro di Volterra, senza rinunciare a un pranzo sano come lo faremmo a casa, ma rivisitato in chiave moderna.

Da Life Bistrot, quindi, puoi assaporare cibo di qualità nella quantità desiderata e grazie a questa soluzione si riesce a fondere una clientela ricercata con una location al centro della movida volterrana, garantendo agli avventori pietanze selezionate servite, appunto, a peso.

Il locale si offre a buffet o, meglio, espone al tuo servizio una “food boat”: una trentina di piatti tra caldi e freddi, che variano a seconda delle stagioni e sono ispirati alle cucine nostrane, espressamente delle nostre tradizioni culinarie.

Etrusco, romano, medievale

Un pavimento in vetro per camminare sulla storia

Il decor della reception è estremamente curato, ma la signature è senza dubbio il pavimento che non c’è! Si cammina e si mangia su una immensa vetrata che permette di vedere al di sotto l’emblema dell’exursus storico della città etrusca romana e medievale rinvenuto dopo una incredibile campagna di scavi.

Fase V – IV sec. A.C. – Cinta Muraria Etrusca. E’ probabilmente la seconda della città. Delimitava il lato destro dell’antichissima Via Porta all’Arco che conduce tutt’oggi alla famosa porta etrusca. Si possono chiaramente vedere i caratteristici grandi blocchi di pietra. Al termine della cinta si distingue la via dove gli Etruschi camminavano 2500 anni fa.

Fase III – II sec. A.C. – Lastricato Etrusco Romano. Trattasi della pavimentazione originale, costituita da grandi pietre poste in orizzontale, che occupa circa 10 mq della superficie attuale. In base al materiale ritrovato durante i lavori è stato possibile ipotizzare che sia in epoca Etrusca che in epoca Romana l’ambiente fosse utilizzato come fornace.

Fase XI – XII sec. D.C. – Pithos, Granaio Medievale. Al centro del locale, esattamente davanti all’attuale banco del bar, è stato messo in luce un granaio medievale interamente scavato nel tufo, antico materiale molto utilizzato in Volterra. Aveva lo scopo di conservare i cereali, unica fonte di sopravvivenza, in caso di guerre e periodi di carestia.

Cardo Maximus

La porta etrusca più famosa del mondo

La reception dell'Albergo Diffuso si trova in Via Porta all'Arco. Via della Porta all’Arco costituisce il primo tratto di un percorso viario che attraversa Volterra in direzione Sud-Nord. E' uno dei percorsi stradali più antichi dell’intera città e corrisponde a una parte del Cardo Maximus: la strada attraversava in direzione Nord-Sud la città antica seguendo l'antico tracciato di Via Porta all’Arco, Via Matteotti, Via Guarnacci e Via di Porta Diana; ancora oggi alle estremità di questo asse stradale si trovano le uniche due porte etrusche che si siano conservate a Volterra: la Porta all’Arco, che segna il margine Sud e la Porta Diana, posta all’estremità Nord.

Porta all’Arco costituisce il principale monumento architettonico di questa via. La porta, che si apre nel lato Sud delle mura, è caratterizzata da una copertura formata da un arco in conci di pietra decorato da tre teste inserite nella sua struttura.

Oltre ad avere una struttura inconsueta, il mistero che circonda questo monumento è dovuto anche al fatto che non sappiamo cosa rappresentino le tre teste che decorano l’arco.

> Scopri, Via Porta all'Arco

Cardo Maximus

La porta etrusca più famosa del mondo

La reception dell'Albergo Diffuso si trova in Via Porta all'Arco. Via della Porta all’Arco costituisce il primo tratto di un percorso viario che attraversa Volterra in direzione Sud-Nord. E' uno dei percorsi stradali più antichi dell’intera città e corrisponde a una parte del Cardo Maximus: la strada attraversava in direzione Nord-Sud la città antica seguendo l'antico tracciato di Via Porta all’Arco, Via Matteotti, Via Guarnacci e Via di Porta Diana; ancora oggi alle estremità di questo asse stradale si trovano le uniche due porte etrusche che si siano conservate a Volterra: la Porta all’Arco, che segna il margine Sud e la Porta Diana, posta all’estremità Nord.

Porta all’Arco costituisce il principale monumento architettonico di questa via. La porta, che si apre nel lato Sud delle mura, è caratterizzata da una copertura formata da un arco in conci di pietra decorato da tre teste inserite nella sua struttura.

Oltre ad avere una struttura inconsueta, il mistero che circonda questo monumento è dovuto anche al fatto che non sappiamo cosa rappresentino le tre teste che decorano l’arco.

> Scopri, Via Porta all'Arco

Recensioni
Marco Loretelli
Marco Loretelli
14:02 12 Apr 18
Gemma Luchetti
Gemma Luchetti
16:45 01 Jul 18
Proprietari gentilissimi e presenti con ottimi consigli e ottima cucina nel loro bistrot.L'appartamento in pieno centro ci ha dato la possibilità di visitare Volterra in tranquillità e comodamente senza dover utilizzare l'automobile per gli spostamenti.Bellissima esperienza.
Marco Marzi
Marco Marzi
18:50 17 Apr 19
Iniziative come questa sono l'ideale per ottimizzare l'utilizzo di abitazioni a scopo turistico, senza ingrassare le multinazionali mafiose. A Volterra c'è un piccolo loft in via Veneto molto grazioso e conveniente, ideale per chi è in moto, in quanto garantisce due posti moto al coperto nel cortile, reso molto bello anche da un pozzo.
Lucia Tamburini
Lucia Tamburini
14:49 25 May 19
Avranno imparato a volare?????
Guarda tutte le recensioni Scrivi una recensione
Posizione