Open
Open hours today: 10:00 - 20:00
  • Monday

    10:00 - 20:00

  • Tuesday

    10:00 - 20:00

  • Wednesday

    10:00 - 20:00

  • Thursday

    10:00 - 22:00

  • Friday

    10:00 - 22:00

  • Saturday

    10:00 - 22:00

  • Sunday

    10:00 - 22:00

  • Luglio 13, 2020 15:47 local time

Bontà

Prodotti di qualità

Nelle antiche mura, in pieno centro storico, si acquista, si assaggia e si racconta il cibo. Ogni prodotto in VolaTerrA ha una propria identità. È creato da chi, con anni di esperienza, ha imparato un mestiere e dà forma, con le proprie mani, al gusto e alla genuinità. L’olio toscano, il pecorino delle Balze, l’agnello di Pomarance, la mortadella di Prato, i pinoli di San Rossore, la patata di Santa Maria a Monte, ma anche la liquirizia di Rossano, il pistacchio di Bronte, il parmigiano e il Prosciutto di Parma, i vini rossi di Bolgheri, tartufo di San Miniato, l’aceto Balsamico di Modena, la bottarga di Orbetello, il prosecco di Conegliano Valdobbiadene e centinaia di altre eccellenze esposte in un unico luogo.

Volaterra non è solo un luogo fisico, ma è disponibile anche in versione ecommerce con prodotti esclusivi. Assaggia i suoi prodotti e se piaciuti, riacquistali a distanza, senza dover ritornare. Porta con te un modo di vivere, mangiare e bere volterrano, talvolta fatto di prodotti di nicchia, nuovi sullo scenario territoriale, ma di grande qualità.

Progetto Artistico

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

VolaTerrA dimora all'interno di Palazzo Baldinotti e costituisce il più antico esempio di edificio privato, che non sia una torre, conservatosi a Volterra.

Varcando uno delle cinque porte ad arco medievale di questo locale, possiamo definire VolaTerrA non solo come un luogo dove comprare prodotti del territorio, ma anche un posto dove puoi assaggiare quei prodotti con lo scopo di scegliere se portarli a casa e continuare a degustarli lì. E' una enoteca, è una pizzicheria, è anche un generi alimentari votato al digitale, ma prima di tutto è un progetto artistico teso ad offrire alla cittadinanza, un'occasione di impegno e di partecipazione attiva soprattutto nell'ambito della musica dal vivo, ma anche nell'ambito di tutte le arti che possano in qualche modo essere connesse alla musica e al cibo. Una location dagli spazi diversificati, ma dotato anche di più intime sale interne, aperte tutti i giorni, con l'obiettivo di essere un punto di ritrovo, per la discussione di argomenti inerenti all'arte in genere e per la presentazione di artisti e di libri letterari.

Volterra Jazz

Music Club della Città

VolaTerrA è sede stabile del Music Club della Città di Volterra. Il primo club musicale del territorio confinato nell’abitazione del suo Presidente Waldemaro Ghionzoli fu costituito alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso. Il Club che contava di numerosi soci, tra i quali si annoveravano musicisti illustri nel panorama italiano come Cristoforo Montorzi, Luigi Bulleri, Spartaco Vanni, Salvo Salviati e Cesare Trafeli, ebbe nei tempi moderni un periodo di stop del quale non riuscì più a liberarsi.

Dal lungo solco dell'Associazione Volterra Jazz e dalle sue remote esperienze embrionali nella musica popolare, al riuscito e apprezzato Jazz Club nella sede del Caffè dei Fornelli di Carlo Bigazzi, VolaTerrA si dota di un suo definito, riconoscibile, progettuale attrattore per musicisti e appassionati di musica, oltre il jazz, aperto a tutti i generi. Nello spazio del gusto-cultura VolaTerrA, si mangia sulle “note” del gusto e degli spartiti storico-sociali della grande musica.

Bontà

Prodotti di qualità

Nelle antiche mura, in pieno centro storico, si acquista, si assaggia e si racconta il cibo. Ogni prodotto in VolaTerrA ha una propria identità. È creato da chi, con anni di esperienza, ha imparato un mestiere e dà forma, con le proprie mani, al gusto e alla genuinità. L’olio toscano, il pecorino delle Balze, l’agnello di Pomarance, la mortadella di Prato, i pinoli di San Rossore, la patata di Santa Maria a Monte, ma anche la liquirizia di Rossano, il pistacchio di Bronte, il parmigiano e il Prosciutto di Parma, i vini rossi di Bolgheri, tartufo di San Miniato, l’aceto Balsamico di Modena, la bottarga di Orbetello, il prosecco di Conegliano Valdobbiadene e centinaia di altre eccellenze esposte in un unico luogo.

Volaterra non è solo un luogo fisico, ma è disponibile anche in versione ecommerce con prodotti esclusivi. Assaggia i suoi prodotti e se piaciuti, riacquistali a distanza, senza dover ritornare. Porta con te un modo di vivere, mangiare e bere volterrano, talvolta fatto di prodotti di nicchia, nuovi sullo scenario territoriale, ma di grande qualità.

Progetto Artistico

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

VolaTerrA dimora all'interno di Palazzo Baldinotti e costituisce il più antico esempio di edificio privato, che non sia una torre, conservatosi a Volterra.

Varcando uno delle cinque porte ad arco medievale di questo locale, possiamo definire VolaTerrA non solo come un luogo dove comprare prodotti del territorio, ma anche un posto dove puoi assaggiare quei prodotti con lo scopo di scegliere se portarli a casa e continuare a degustarli lì. E' una enoteca, è una pizzicheria, è anche un generi alimentari votato al digitale, ma prima di tutto è un progetto artistico teso ad offrire alla cittadinanza, un'occasione di impegno e di partecipazione attiva soprattutto nell'ambito della musica dal vivo, ma anche nell'ambito di tutte le arti che possano in qualche modo essere connesse alla musica e al cibo. Una location dagli spazi diversificati, ma dotato anche di più intime sale interne, aperte tutti i giorni, con l'obiettivo di essere un punto di ritrovo, per la discussione di argomenti inerenti all'arte in genere e per la presentazione di artisti e di libri letterari.

Volterra Jazz

Music Club della Città

VolaTerrA è sede stabile del Music Club della Città di Volterra. Il primo club musicale del territorio confinato nell’abitazione del suo Presidente Waldemaro Ghionzoli fu costituito alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso. Il Club che contava di numerosi soci, tra i quali si annoveravano musicisti illustri nel panorama italiano come Cristoforo Montorzi, Luigi Bulleri, Spartaco Vanni, Salvo Salviati e Cesare Trafeli, ebbe nei tempi moderni un periodo di stop del quale non riuscì più a liberarsi.

Dal lungo solco dell'Associazione Volterra Jazz e dalle sue remote esperienze embrionali nella musica popolare, al riuscito e apprezzato Jazz Club nella sede del Caffè dei Fornelli di Carlo Bigazzi, VolaTerrA si dota di un suo definito, riconoscibile, progettuale attrattore per musicisti e appassionati di musica, oltre il jazz, aperto a tutti i generi. Nello spazio del gusto-cultura VolaTerrA, si mangia sulle “note” del gusto e degli spartiti storico-sociali della grande musica.