Scarica Volterra App

Punti di Interesse

Gemme Nascoste

Ristorazione

Sapori Deliziosi

Alloggi

Soggiorni Indimenticabili

Negozi

Spese Pazze

Te la racconto io!

Freschi di stampa

Volterra, gli etruschi e i fascisti
Una vallata verde, romantica, completamente dimenticata, malgrado il vai e vieni degli antichi Etruschi e dei Romani, dei Volterrani e dei Pisani del Medioevo.
di Silvano Bertini
“Cerca” dei frati di San Girolamo
L'itinerario del 1688 della "cerca" dei frati di San Girolamo di Volterra tra le campagne della Toscana. Elemosinare non era cosa da poco!
di Paola-Ircani-Menichini
Visita dello scienziato Niccolò Stenone
La visita di Stenone a Volterra nel lontano 1668 è decisiva per la nascita di una nuova scienza: la geologia.
di Silvano Bertini
Luigi Scabia
Luigi Scabia, importante uomo di pensiero e di azione, direttore dell’Asilo dei dementi di Volterra, posto che egli occupò trasformando quell'Istituto in un grande manicomio moderno.
di Silvano Bertini
La storica impresa di Piombino
La banda di Volterra mandata in soccorso di Piombino che stava per essere attaccata dalla flotta ottomana del feroce Khayr al-Din detto il Barbarossa, alleato dei francesi.
di Paola-Ircani-Menichini
Alle donne volterrane
A Torino, tra carte di antiquariato, è comparso questo invito «Alle donne volterrane», che evidentemente deve essere stato distribuito od affisso alle cantonate di VoIterra nel maggio 1848. Un volantino di altri tempi!
di Lodovico Inghirami
Il giardino delle erbe proibite
Il racconto di Titiana Hardie ambientato nel volterrano prende spunto dalle leggende sulla vecchia religione che ci fanno conoscere un aspetto più sconosciuto del nostro territorio legato alla paganesimo e alla stregoneria.
di aa282009
Il Cratere Inghirami
Un eponimo con Giovanni Inghirami sulla Luna. Un cratere e la valle adiacente prendono il suo cognome per il merito di essere stato un incredibile astronomo. Ma dove sono effettivamente situati?
di admin
Stanzone della pallacorda
Era uno dei giochi preferiti del Cinque-Seicento praticato a Palazzo Baldinotti, in uno stanzone diviso con una rete, dai re e dai gentiluomini che lanciavano una palla con la mano oppure con delle racchette.
di Paola-Ircani-Menichini
Monna Ansidonia
La peste che infierì a Volterra e nei Borghi nel 1631 provocò più di millecento morti. Una tragedia che colpì anche monna Ansidonia, protagonista di questa cronaca storica.
di Paola-Ircani-Menichini
Stemma di Belisario Vinta
Nel passato Volterra ha dato alla Toscana importanti uomini di stato. Tra questi un posto di rilievo spetta a Belisario Vinta; il suo stemma lo troviamo nel Chiostro Grande della SS. Annunziata di Firenze.
di Paola-Ircani-Menichini
Francesco Ceppatelli
Tabarre incredibile fantino volterrano che vinse 11 Palii di Siena alla fine dell'800. Un eroe misterioso di casa nostra da raccontare e ricordare.
di Moreno Ceppatelli
La Ditta Rossi Alabastri
La Ditta Rossi Alabastri fu fondata nel 1912, in Piazza della Pescheria. A quel tempo la Ditta era Castellucci e Rossi, un periodo brillante per il nostro artigianato che contava nell'insieme 1500 addetti
di Piero-Fiumi