Scarica Volterra App

Punti di Interesse

Gemme Nascoste

Ristorazione

Sapori Deliziosi

Alloggi

Soggiorni Indimenticabili

Negozi

Spese Pazze

Te la racconto io!

Freschi di stampa

Volterra Card e Volterra Mini Card
Scopri tutti i vantaggi di Volterra Card e di Volterra Mini Card. Scoprire il centro storico di Volterra ad un prezzo contenuto adesso è possibile.
di admin
Il carattere dei vecchi alabastrai
Carezzando l'idea che mi hanno saputo suggerire di descrivere la figura dell'alabastraio volterrano, coi suoi usi e nelle sue abitudini, ho finito col vagheggiarla tanto da farla mia.
di Giovanni Batistini
Le grandi porte dimenticate
Conoscere Volterra non vuol dire limitarci solo a quella parte della città tutt'ora esistente, ma estendere in nostra conoscenza anche ai monumenti del passato dei quali oggi non ne abbiamo alcuna traccia o che sono stati dimenticati.
di Elio Pertici
Il terremoto del 1846
Il disastroso terremoto del 14 agosto 1846, che fece tremare a più riprese Volterra e il suo territorio, cagionò danni più gravi di quel che in un primo tempo si potesse pensare.
di Lido Panichi
La lunga storia del Castello di Montemiccioli
Montemiccioli nella sua qualità di terra avanzata del dominio di Volterra, del quale ancor oggi fa da confine e per la sua posizione strategica, durante tutto il Medioevo ebbe una parte alquanto importante.
di Vasco Galardi
Alcune novelle sconosciute di Cosimo Villifranchi poeta volterrano del ‘600
Egli fu uno scrittore discretamente famoso nel sec. XVII, ed è volterrano. Tra i suoi amici, che furono numerosissimi tra gli intellettuali ed artisti del tempo, ci fu anche il pittore Salvator Rosa.
di admin
Cose Passate al Risveglio
Oggi leggeremo due poesie di Marziale: Risveglio e Cose Passate. Ritornano le giornate buone, di buoni profumi e di nuovi amori; l'atmosfera di festa che corre tra le sue righe è a tratti nostalgica.
di Marziale
Echi e commenti del “Sacco di Volterra” nelle opere di scrittori contemporanei
Per avere un'idea dell'enorme impressione che quei tragici avvenimenti suscitarono nell'opinione pubblica contemporanea bisogna ricorrere alle opere che sul sacco furono scritte da umanisti, poeti e scrittori.
di Silvano Bertini
Che cosa perdettero i volterrani nel sacco del 1472
Molto hanno discusso gli storici sulle responsabilità di Lorenzo nella faccenda del sacco. Non ci sembra che sia il caso di tentare di giustificarlo. Lorenzo fu uno spregiudicato uomo politico, assolutamente idealizzato e magnificato nei secoli posteriori.
di Silvano Bertini
Personaggi Volterrani nell’Orlando Furioso
Chi sono i personaggi volterrani ricordati nella ottava 13 del Canto 46, l'ultimo dell'opera ariostesca? Questa parte, in genere, viene sempre omessa nelle nuove edizioni, perché non ha alcuna importanza poetica ma solo cronistica.
di Silvano Bertini
I fatti del Trenta
Nelle varie rievocazioni di vita cittadina fatte negli ultimi tempi, si accenna spesso agli episodi che sono noti come «I fatti del Trenta». Fu una delle manifestazioni più scoperte della opposizione al fascismo volterrano.
di Elio Bardini
La signorina Maliusse
La conoscevano tutti a Volterra, abitava a metà di Via Ricciarelli e stava spesso alla finestra tra trine e pellicce. Viveva con un fratello Washington, detto «Faina», un vecchio fascista, marciò su Roma, piuttosto ridicolo e sopratutto fifone.
di admin
Il palio e Tabarre
Parlare delle origini delle corse dei cavalli a Volterra è un'impresa assai difficile, perché non esistono documenti che ne possono dare testimonianza. Ci appelliamo ai ricordi di chi le ha viste!
di Elio Pertici
Le associazioni di mutuo soccorso
Oggi parliamo delle diverse associazioni di mutuo soccorso e di assistenza, che hanno avuto vita in Volterra dal 1851 e per un lungo periodo di anni sono state di efficace aiuto a tante famiglie bisognose.
di Silvano Bertini
La Volterra di Cassola
Cassola non è nato a Volterra ma è figlio dì madre volterrana ed a Volterra ha vissuto a lungo. In un certo periodo ha avuto, anzi, una parte non indifferente nella nostra vita cittadina. Conoscete le opere che parlano delle nostre terre? Ve ne parliamo noi!
di Silvano Bertini
Pionieri dell’Automobilismo Volterrano
Abbiamo cercato di rievocare qualche ricordo delle vecchie automobili che, alla folle velocità di dieci, venti chilometri all'ora, si avventavano sulle apocalittiche strade che salivano al nostro poggio.
di Silvano Bertini
Monte Volterraio e Monte Voltraio, i due guardiani silenziosi
Il castello medievale elbano sorge su strutture ben più antiche, di epoca etrusca; il passato ritrovamento, lassù, di una moneta volterrana con Giano bifronte e la scritta retrograda «Velathri» potrebbe avvalorare quest’ipotesi.
di Silvano Bertini
L’aperitivo in centro, dove bere in sù
L’aperitivo a Volterra è un fenomeno di costume che nel corso degli ultimi anni ha acquisito sempre più importanza, diventando per molti un rituale a cui non si può assolutamente rinunciare.
di admin